Nell'antica città russa di Ryazan nel luglio del 1966la futura attrice Irina Rozanova è nata. La sua biografia è iniziata con l'apparizione di una famiglia di attori provinciali. Sua madre, Zoya Belova, fu una volta invitata a lavorare in uno dei teatri di Mosca, ma rifiutò di farlo e seguì nel deserto dopo il regista, che, secondo lei, era molto simile a Stanislavskij. Nel teatro di Ryazan, ha incontrato Yuri Rozanov, per il quale si è successivamente sposata.

biografia irina rozanova

Tutti i bambini hanno attori che passano l'infanzia, puoiDiciamo lo stesso - il più delle volte passano dietro le quinte. Irina Rozanova non è diventata un'eccezione. Biografia della sua infanzia è stata indissolubilmente legata con il teatro, dove ha imparato a prendere le proprie decisioni. Così, nelle sue 6 anni della ragazza che ha imparato il ruolo di notizie da "Jennie Gerhardt." Andò dal direttore del teatro e si offrì di suonarla nello spettacolo. E un miracolo è successo - la sua biografia creativa è iniziata! Irina Rozanova è apparsa per la prima volta sul palcoscenico del teatro.

Genitori, conoscendo tutti gli aspetti oscuri della professione,ho cercato di proteggere sua figlia da lei. Decisero di dirigere il suo interesse per la musica, e quindi rinunciò a studiare in una scuola di musica. Solo che era troppo tardi, Ira si era già "ammalata" con l'ipocrisia. Dopo aver lasciato la scuola, andò a Mosca per entrare in GITIS. Ma la ragazza non riuscì a sottometterlo immediatamente, dovette tornare a casa. Andò a lavorare come truccatrice e costumista nel teatro Ryazan e partecipò a comparse in parallelo.

biografia di irina rozanova

Il prossimo anno accademico è arrivato, perché è importantesolo la biografia di un attore. Irina Rozanova di nuovo inviato al GITIS ed entra il tasso di cambio Oscar Remez. Dopo essersi diplomata nel 1984, riceve un invito al Teatro Mayakovsky. In esso, lavora fino al 1988, poi va allo studio teatrale "Man". E nel 1991 andò a teatro a Malaya Bronnaya. Avendo lavorato lì per 7 anni, Irina si trasferisce a Lenkom, dove rimane solo per 1 anno. Tutti a teatro, ha lavorato per 15 anni, e durante questo periodo è stato riempito con i più diversi ruoli della sua biografia teatrale. Irina Ira Rozanov giocato nella commedia "Blonde", "Illusions" Isabella, Nastasia in "Idiota", Goneril in "Re Lear" in Lizanka "Deeps" e così via.

Dal 1985 ha iniziato la sua biografia di recitazione cinematografica. Irina Rozanova ha debuttato per la prima volta nel film "La mia ragazza", dove ha interpretato Limitschitsu Lyusya. In generale, l'inizio della sua carriera cinematografica è stato nel periodo della perestrojka, poi molti venerabili attori sono rimasti nell'ombra. Ma Irina è una di quelle persone che preferiscono la fatica da qualsiasi lavoro alla mancanza di ruoli. Stava girando molto, ha più di 120 lavori sul suo account, tra i quali ci sono anche quelli di successo e, come si suol dire, i checkpoint.

attrice biografia di Irina Rozanova

Tra le sue opere memorabili è il ruolo diValentina nella commedia "Dov'è il nofelet?" (1987). Appare lì solo per pochi minuti, ma durante questo tempo crea un'immagine intera di una donna un po 'ruvida e forte. Anche il successo è stato il suo lavoro nel film "For the Beautiful Ladies" (1989) del giovane regista Anatoly Eyramdzhan. Nello stesso anno, anche il suo volgare Sima Gulliver di "Interdevochka" di Todorovsky è stato ricordato. Nel 1992 Irina ha ritirato un'altra opera di questo regista, dove interpreterà un'infermiera Lyuba, nel film "Ancora, ancora un'ancora!". Il successo può essere definito come "The Children of Monday", la serie "Petersburg Secrets" e il suo sequel "The Denouement of St. Petersburg Secrets". E, naturalmente, una delle ultime opere - il ruolo di Furtseva nell'omonima serie.

Irina Rozanova è una di quelle persone che a volteun ritmo furibondo piace fermarsi e andare, per esempio, alla foresta per i funghi o con una canna da pesca per la pesca. A volte pensa addirittura di smettere, stabilirsi in un piccolo villaggio e vivere in un'economia naturale. E mentre l'attrice continua a lavorare, impara a perdonare le persone per le loro lamentele e cerca di scusarsi con coloro che sono offesi ...

</ p>