"Taman" - il primo romanzo del "Diario di Pecorin"scritto presumibilmente dal personaggio principale dell'opera - Grigory Alexandrovich Pechorin. Essa svolge un ruolo piuttosto importante nella storia e il destino del personaggio, da un lato, l'aggiunta di un ritratto psicologico del protagonista, rivelando la più importante delle sue qualità e dei tratti del carattere, e dall'altro - contribuendo ad abbinare Pecorin con la gente "naturali" che vivono lontano dalle catene di civiltà e di convenzioni sociali - contrabbandieri "onesti".

riassunto avverbiale

Quindi, "Taman", un breve riassunto. Il nome stesso ci porta ad un piccolo punto geografico, di nome Pecorin (ancora una volta, sulla sua faccia, Lermontov ha scritto la maggior parte dei capitoli "caucasici" del romanzo), una piccola città brutta, dove è stato derubato e anche quasi annegato.

Partenza per l'ordine in Pyatigorsk, Pecorincostretto a rimanere a Taman, in attesa del trasporto. Appartamento di ricerca lo porta alla periferia della città, dove l'eroe incontra un ragazzo strano, i ciechi, che può essere visto in modo chiaro sugli occhi chiari, e si muove lungo i sentieri scoscesi abilmente e con coraggio, come se tutto va bene vedere. Dice la cieca abbastanza cieca, interferendo con le parole russe con il piccolo dialetto russo e, in generale, produce un'impressione non molto piacevole. Tutto il romanzo "Taman", un breve riassunto di ciò, per molti aspetti assomiglia a un lavoro investigativo. Maestro di intrighi, Lermontov fin dall'inizio ha interessato il lettore e lo tiene in sospeso per tutta la narrazione.

un breve riassunto di Taman
E le avventure di Pechorin continuano. La capanna dove doveva alloggiare, senza l'icona nell'angolo rosso, e, come l'eroe stesso scrive nel diario, chiaramente il posto è "impuro". Ma sul tetto del capannone vede una ragazza con un vestito a strisce che canta una canzone misteriosa. "Undine" è straordinariamente bello, e quindi Pechorin cerca di entrare in contatto con la sua conoscenza. E l'eroe ascolta la conversazione di una ragazza cieca, più simile a una conversazione segreta tra due complici.

Inoltre, "Taman", un breve riassunto della storia,diventare sempre più intrigante. Pechorin ha sete di avventura, e poi il destino stesso si preoccupa di non annoiarsi. L'eroe segue i percorsi segreti lungo i quali il ragazzo e l'undina vanno di notte in riva al mare. Si scopre che sono contrabbandieri e sono impegnati in attività criminali. Da una parte, la curiosità di Pechorin è soddisfatta, dall'altra, vuole penetrare l'enigma fino alla fine. Lui stesso è coraggioso non meno dei contrabbandieri, una vena avventurosa è anche nel personaggio dell'eroe. E perché non può mancare la possibilità di diversificare almeno leggermente la sua esistenza noiosa.

l'eroe del nostro tempo
Certo, è meglio leggere l'intero "Taman" - un cortoIl contenuto non può tradire completamente la trama. Tuttavia, è chiaro che il racconto non finirà con una nota positiva. Il contrabbandiere quasi annegò il giovane ufficiale. Il ragazzo cieco rubò una bara di denaro e una sciabola da lui. Ma ha anche rotto la pace di queste persone che vivono secondo le proprie leggi. Di conseguenza, le ondine e Janko lasciarono quei luoghi, lasciando lo sfortunato mendicante cieco e affamato, così come sua nonna, una vecchia solitaria. Pecorin sentì con quale disperazione il ragazzo stesse parlando del suo destino, e con quanta noncuranza e senza cuore gli fu risposto lo splendido zio, lasciandolo con patetici penny per i suoi servigi. E su di noi, sui lettori questo episodio produce un'impressione dolorosa. Sì, e Pechorin non è felice di essere stato coinvolto in questa avventura. Questo è ciò che intendiamo per la lettura anche sommaria - "Taman" si conclude triste conclusione l'eroe che ha abbandonato a svolgere il ruolo di un'ascia nelle mani del destino, distruggendo il destino di coloro con i quali si confronta la sua vita. E in modo molto preciso, Pechorin si confronta con un brigantino solitario, arando il mare, - brig, che è impostato sulla volontà del vento e delle onde e vaga senza meta sull'orizzonte.

illustrazione alla storia
Per Lermontov in generale il romanzo "Hero of ourtempo "," Taman ", il breve contenuto di cui abbiamo ricordato, in particolare, un lavoro importante che occupa un posto centrale nella creatività. In esso, l'autore ha cercato di disegnare un ritratto della sua generazione - persone degli anni '30 -'40 del XIX secolo, intelligenti, istruiti, di talento, ma mai richiesti dal loro paese o epoca.

Non avendo obiettivi di vita, altoaspirazioni e profonde intenzioni spirituali, persone come Pechorin, sprecano la loro vita per nulla e, alla fine, diventano "superflui", "egoisti egoisti", odiandosi.

</ p>