Il romanzo "Fathers and Sons", scritto da I.S. Turgenev - un lavoro sul conflitto di due generazioni, che ha chiaramente segnato la contraddizione dei rappresentanti della vecchia cultura aristocratica e aderenti a nuove visioni.

La base storica del romanzo

Scontro di interessi di liberali e democratici rivoluzionari alla vigilia degli eventi

la questione delle generazioni nei romanzi padri e figli
1861 trovato espressione nel lavoro di Turgenev. La disputa di generazioni nel romanzo "Padri e figli" si esprime contrapponendo le opinioni di Bazarov e Kirsanov. Secondo Evgenij, la riforma non sarà utile.

I Kirsanov rappresentano la cultura nobile in uscita. Bazarov è un sostenitore delle riforme democratiche rivoluzionarie.

Il dibattito di generazioni nel romanzo "Padri e figli" - ola posizione delle persone, il rapporto con l'arte, la storia, la letteratura. Il libro dice molto sulla contraddizione di due generazioni su una varietà di questioni, incluso il sistema del comportamento umano, i principi morali. Non per niente i revisori chiamano questo romanzo un prodotto di dispute ideologiche.

Il dibattito delle generazioni nella letteratura

Molti autori toccano la questione del conflittogenerazioni. La contraddizione tra padri e figli trova espressione nel romanzo di Pushkin "Eugene Onegin". Il personaggio principale di M.Yu. Lermontov "Hero of Our Time". Odinok Chatsky nella commedia Griboyedov "Woe from Wit".

In ognuna di queste opere c'è una disputa di generazioni. "Padri e figli" è un romanzo in cui questa contraddizione suona il tema principale e coinvolge quasi tutte le sfere della vita.

la questione delle generazioni nella letteratura

L'idea di abolire la servitù e l'atteggiamento nei confronti della nobiltà

Il dibattito delle generazioni nel romanzo "Padri e figli"sottolinea la necessità di abolire la servitù della gleba. Il lavoro mostra il difficile destino dei servi, l'ignoranza della gente comune. Questa idea è espressa dall'autore proprio all'inizio del lavoro sotto forma delle riflessioni di Arkady sulla povertà della popolazione e sull'urgente bisogno di trasformazioni del regime esistente. Turgenev riflette nel romanzo sul destino del paese e delle persone.

L'autore del romanzo "Fathers and Sons"

IS Turgenev sul contenuto politico del suo lavoro afferma che la sua idea è diretta contro la nobiltà e la rifiuta come una classe avanzata. L'autore chiama Arkady e suo zio, Pavel Petrovich, debole e limitato. Allo stesso tempo, nota che questi sono i migliori rappresentanti della nobiltà. Questo stato di cose mostra il fallimento dell'aristocrazia.

L'autore nota alcuni vantaggi della nobiltà, ma considera storicamente una classe poco promettente.

Il conflitto ideologico PP. Kirsanov e Bazarov

Il dibattito di generazioni nel romanzo "Padri e figli" è particolarmente evidente nello scontro di opinioni sull'ordine esistente di cose di Pavel Petrovich ed Eugene.

Ci sono quattro tipi di problemi su cui stanno discutendo questi eroi. Considerali.

La prima domanda è l'atteggiamento verso la nobiltà. Pavel Petrovich ritiene che gli aristocratici siano coloro che contribuiscono allo sviluppo della società. Bazarov, d'altra parte, dice che gli aristocratici non sono in grado di agire e non avvantaggiano la società. La nobiltà, a suo parere, non può contribuire allo sviluppo della Russia.

Il secondo problema, che causa una contraddizione traeroi, è un atteggiamento verso il nichilismo. Bazarov non riconosce alcuna autorità e non dà nulla per scontato. È indipendente, ha un pensiero indipendente, per lui l'essenza del problema è importante, e non l'atteggiamento degli altri nei suoi confronti. Tuttavia, non importa quanto sia pratico Bazarov, i sentimenti umani sono anche caratteristici di lui. Si innamorò di Anna Odintsov e non poté fare a meno di parlarle.

una disputa di generazioni padri e figli
Tuttavia, come giustamente sottolinea Paul Petrovich,l'estrema manifestazione del nichilismo può essere la negazione dei valori umani universali e di tali concetti che non possono essere messi in discussione. Bazarov rifiuta la religione e la moralità, ma afferma la compulsione dell'azione rivoluzionaria per il bene del popolo.

Le opinioni dei due eroi differiscono per la gente comune eil suo destino Pavel Petrovich glorifica il patriarcato della famiglia contadina, la religione. Bazarov crede che i contadini siano ignoranti e incapaci di comprendere i loro interessi. È necessario distinguere i pregiudizi delle persone dai suoi interessi. Kirsanov dice molto sulla necessità di servire la patria, ma allo stesso tempo vive tranquillamente e bene. Bazarov è più vicino di Kirsanov alla gente comune nella sua posizione sociale: è un raznochinets e deve funzionare. Va notato che Eugene non ama l'inazione. Il lavoro lo affascina, non rispetta l'ozio e la pigrizia.

L'ultima domanda, che causa disaccordo tra i due personaggi, è l'atteggiamento verso

la questione delle generazioni nelle opere
natura e arte. Pavel Petrovich benedice tutto ciò che è bello. Bazarov è in grado di vedere nelle cose e nei fenomeni solo utili. La natura per lui è un laboratorio in cui il proprietario è un uomo. Egli nega le conquiste della cultura e dell'arte, perché in esse non vi è alcun vantaggio pratico.

L'atteggiamento dei contemporanei al romanzo

Il dibattito sulle generazioni in letteratura è un argomento che è stato sollevato da molti scrittori.

Tuttavia, subito dopo la pubblicazione del romanzo ricevutorecensioni critiche sia di conservatori che di democratici. Così, in particolare, Antonovich scrisse che Bazarov non era altro che una calunnia contro le giovani generazioni. Il critico non vede il valore artistico di questo lavoro.

Pisarev ha espresso un diverso atteggiamento nei confronti del romanzo. Nell'articolo "Bazarov" giustifica l'indifferenza dell'eroe per il futuro della gente comune. Inoltre, l'autore dell'articolo è d'accordo con l'atteggiamento di Bazarov verso l'arte.

Il dibattito delle generazioni nelle opere di molti autori -l'argomento è lontano dal nuovo. Tuttavia, va notato che nel romanzo, gli incontri ideologici tra padri e figli sono considerati più che le ideologie dei nobili e raznochintsy che rappresentano il futuro del paese.

</ p>