Il profitto è la differenza tra tutte le spese ereddito percepito È lei che caratterizza il livello di efficienza dell'impresa. La contabilità per la formazione e la distribuzione degli utili si riflette nel bilancio. Ma nelle forme di equilibrio distinguono molte delle sue varietà:

distribuzione dei profitti
1. Profitto lordo, è calcolato come ricavo delle vendite - il costo di produzione (prezzo di costo).

2. Profitti da vendite - calcolati come profitto lordo - costi di gestione.

3. Utile prima delle tasse. È formato da una differenza dell'indicatore precedente con altri redditi e spese.

4. Utile netto. Questo è esattamente il tipo di reddito aziendale che rimane dopo il pagamento di tutte le raccolte fiscali.

L'ammontare del profitto dipende direttamente dall'importoentrate da costi di vendita e produzione. Ma questa è una definizione contabile del profitto, c'è anche una definizione economica. Secondo lui, il profitto dipende dall'entità del rischio imprenditoriale, e più è elevato, maggiore è la probabilità di ottenere un doppio profitto.

distribuzione e utilizzo di organizzazioni di profitto

La sua portata è influenzata non solo dai prezzi delle materie prime e dei materiali, ma anche dallo stato del mercato. Se l'impresa vende prodotti innovativi che non hanno concorrenti, di conseguenza, il profitto sarà più alto.

La distribuzione degli utili viene effettuata in modo uniformerifornimento di fondi e per scopi di produzione. Il profitto netto dell'organizzazione viene speso per lo sviluppo della produzione e la promozione del collettivo. Inoltre, la distribuzione e l'utilizzo del profitto dell'organizzazione sono effettuati dai seguenti rami:

1. Acquisto di nuove attrezzature o ricostruzione di una esistente.

2. Incremento delle proprie attività circolanti, che vengono perse a causa dell'inflazione.

3. Rimborso di prestiti o pagamento di interessi su di essi.

4. Protezione dell'ambiente dall'inquinamento.

5. Bonus personale.

Pertanto, la distribuzione dei profitti viene effettuata in due direzioni:

  1. Per l'accumulo, ad es. crescente parte della proprietà,
  2. Per consumo Avviare una nuova gamma di fondi per ulteriori ricevute.

contabilità per la formazione e la distribuzione dei profitti

Allo stesso tempo, la parte accumulata del profittonon necessariamente spendere nel prossimo periodo di riferimento. Può essere lasciato fino a quando l'organizzazione non inizia a subire perdite per un motivo o per l'altro. Quindi la parte cumulativa andrà a coprire le perdite. L'utile attribuibile all'accumulo è il risultato del fatto che la società opera con successo e finanziariamente indipendentemente.

Se consideriamo una società per azioni, allorala distribuzione degli utili nelle coperture dei fondi e la definizione del proprietario del fondo, che possono anche essere diversi. Il fondo di consumo è nelle mani del collettivo del lavoro (ma anche se non è localizzato, è distribuito secondo le esigenze dei dipendenti). Pertanto, questi fondi non appartengono al capitale dell'impresa. E i fondi di accumulazione sono di proprietà degli azionisti e dei fondatori. La parte libera del profitto, di regola, si unisce al capitale autorizzato.

La distribuzione competente dei profitti garantisce la stabilità finanziaria dell'azienda nel mercato e l'espansione della sua attività.

</ p>