Pensiero visivo dei bambini di età prescolare e prescolarel'età si sviluppa gradualmente. All'inizio del quarto anno di vita, i bambini cominciano ad apparire nella necessità di ricoprire ruoli diversi nei giochi. La capacità di portare simbolicamente l'immagine del venditore, medico, autista o educatore nella situazione di gioco è già una manifestazione della posizione interna sulla base della quale il pensiero visivo inizia a manifestarsi.

Gioco di ruolo con bambini di tre-quattro anniè organizzato da un adulto che discretamente dimostra come comportarsi con la figlia-bambola: darle da mangiare, rockare, rotolare su una sedia a rotelle. Il bambino si ripete per un'azione adulta con lo stesso giocattolo o simile. In questo caso, l'insegnante continua a giocare al fianco e chiamare il ruolo che svolge il bambino: "A questo punto - mia madre e Lala - tua figlia" Nei giorni successivi, l'insegnante crea un ambiente di gioco, e il bambino può ripetere in modo indipendente le azioni di gioco di ruolo che ha appreso in precedenza. In questa fase dello sviluppo del gioco, il pensiero figurativo del bambino affianca il pensiero visivo-efficace, che era dominante in tenera età.

A poco a poco il bambino inizia da soloscegli i giocattoli per l'organizzazione della storia del gioco, ma inizialmente fa affidamento sull'assortimento rappresentato nel gruppo dell'asilo. Il pensiero visivo non è ancora stato sviluppato, ed è piuttosto difficile immaginare ciò che non è nell'ambiente immediato. Il compito dell'educatore del gruppo più giovane - insegnare ad un bambino a scartare l'azione della trama, che combina diverse situazioni semplici sequenzialmente alimentati bambola, siamo andati insieme al negozio, tornati a casa, mettere la bambola di dormire. Nel gruppo di mezzo, i bambini possono già usare i loro sostituti per mancanza di giocattoli. Il pensiero visivo aiuta il bambino in età prescolare a presentare una bacchetta sotto forma di un cucchiaio e una dimensione sotto forma di una bottiglia. In questa fase il bambino può già eseguire la trasformazione dell'ambiente senza fare affidamento solo sugli oggetti presentati nella stanza dei giochi. L'immaginazione appare, l'immaginazione inizia a funzionare. Il gioco è organizzato dall'associazione di due o tre persone, in cui ognuno svolge il suo ruolo, che il bambino sceglie in modo indipendente, e non nella direzione di un adulto. I ruoli sono selezionati in linea con il sesso del bambino: i ragazzi giocano il ruolo di padre, nonno, figlio, e le ragazze - madri, figlie, educatori, principessa.

Nel gruppo più anziano, il simbolismo nel pensiero puòraggiungere un tale livello che non sarà necessario nemmeno sostituire gli articoli. I bambini possono trasferire denaro immaginario gli uni agli altri, avere ciambelle immaginarie e berle con il latte, che è presente solo nella presentazione. A questa età, lo sviluppo del pensiero figurativo entra nella fase di formare un'immagine basata sul pensiero, la fantasia, che aiuta i bambini a organizzare un gioco senza giocattoli: i bambini stessi diventano immagini, realizzando tutti i ruoli. Pertanto, con piacere storie messe in scena, opere familiari, interpretando i ruoli di persone e animali. La trama del gioco può essere coperta da gruppi di bambini, dove c'è un leader che distribuisce ruoli, se i bambini trovano difficile scegliere.

Pensiero visivo dei bambini che preparano a scuolai gruppi sono caratterizzati dal fatto che nei giochi i bambini non prendono solo l'iniziativa, ma possono usare ampiamente immagini naturali, oltre a metafore, confronti, proverbi, detti. In questo caso, possiamo parlare dello sviluppo del tipo di pensiero artistico del bambino, come opzione figurativa. Suonare le scene del genere folcloristico, partecipare a feste popolari, usare gli oggetti dell'antichità nei giochi aiuta i bambini a immaginare la vita dei loro antenati. I giochi cominciano ad essere cognitivi, il che indica che il bambino è nella fase di transizione alla scuola.

</ p>