Per sempre nella storia della Russia rimarrà Alessandro IIcome il liberatore di servi. Le riforme di Alessandro il secondo sono sempre state democratiche e graduali. Non dimenticare che la gradualità delle riforme è il segreto della regola di un monarca letterato. E Alessandro conosceva il secondo segreto in pieno.

Alexandra II era ancora dalla sua giovinezzaRiforma contadina. Tuttavia, potrebbe cominciare a farlo solo dopo aver preso il trono. Quali erano le ragioni di questo desiderio zelante del monarca di liberare i servi?

1) Alessandro il secondo, come un saggio e competenteil sovrano, capì che la servitù era ostacolata dallo stato. Dall'uso di qualsiasi elemento di schiavitù, il mondo europeo ha rifiutato molto tempo fa. La Russia ha continuato a esitare, temendo di realizzare riforme reazionarie. Secondo il parere di Alessandro il secondo, la riforma contadina avrebbe dovuto eliminare alla radice tutte le ragioni del ritardo della Russia dietro le potenze mondiali.

2) Alessandro ne era profondamente convintoLa presenza di servitù nel paese ha un effetto negativo sulla capacità di difesa della Russia. La schiavitù portò a un declassamento della posizione della Russia tra le potenze europee. Inoltre, molti monarchi europei consideravano al di sotto della loro dignità di condurre affari con la Russia. Proprio come ai tempi dell'Antica Rus, quando Vladimir non riuscì a ottenere le mani della principessa di Costantinopoli, solo perché era un pagano.

3) Non dimenticare che il nuovo monarcaè stato educato nello spirito dell'illuminazione e della democrazia. L'intellighenzia creativa ha sostenuto da tempo l'abolizione della schiavitù. L'insegnante di Alessandro il secondo in gioventù era lo stesso Vasily Zhukovsky, che era il capo dell'intellighenzia creativa del XIX secolo. È Zhukovsky considerato l'insegnante di Puskin. Secondo Alexander la seconda, la riforma contadina dovrebbe avere un impatto positivo sulla componente spirituale della società russa.

L'inizio della riforma fu stabilito nel 1857,quando il monarca ha creato la Commissione segreta. La commissione segreta dovette elaborare un piano in base al quale l'abolizione della servitù dovesse diventare la più fluida e non appariscente.

Lo era il problema principale per il monarcaopposizione di interessi di servi e nobiltà. La nobiltà era sinceramente convinta che l'abolizione della schiavitù nel paese fosse inutile. Non volevano separarsi dalle loro terre e dai loro contadini.

I servi, al contrario, credevano che il contadinola riforma deve ristabilire completamente la loro libertà, inoltre, portare anche terreni su cui poter condurre affari. Era impossibile soddisfare entrambi.

Il 19 febbraio 1861 ci fu un significativoun evento per tutta la Russia - il servaggio è stato abolito. In tutto il paese, i decreti di Alessandro II venivano letti nelle chiese. Secondo questo decreto, tutti i servi hanno ricevuto la libertà e l'indipendenza dai loro ex proprietari terrieri. Ogni contadino ha ricevuto una terra per uso personale. Tuttavia, questa terra era ancora considerata il possesso del proprietario terriero. I contadini dovevano riscattare le loro trame dal proprietario terriero, cercando l'indipendenza delle proprietà.

Così, l'abolizione della servitù nel 1861cambiato per sempre la Russia. Tuttavia, né i proprietari terrieri né i contadini erano soddisfatti. I proprietari credevano di essere stati derubati, portando via terre legittime. I contadini erano sicuri che l'ex servitù fosse sostituito da uno nuovo, che divenne noto come "work off". Di conseguenza, Alessandro fu il secondo ad essere condannato quasi in tutti gli strati della società. Dopo 20 anni, Alexander alla fine perde la credibilità tra le masse. Nel 1881 fu ucciso da cospiratori provenienti da circoli popolari, che erano particolarmente popolari in Russia alla fine del 19esimo secolo.

Nonostante tutto, Alessandro il secondo è entratola storia della Russia come una grande figura, un riformatore inimitabile, un politico lungimirante. È grazie alla attiva attività di riforma di Alessandro il secondo che la Russia moderna ha un tale volto.

</ p>