Vola Renata Grigoryevna - un nome speciale in russoletteratura per bambini. La poetessa era sensibile alla sua lingua madre e la padroneggiava magistralmente. L'autrice stessa ha definito il traduttore delle lingue degli animali, oltre a verdure, frutta, piogge e galosce. I "trasferimenti" di Renata Grigorievna sono pieni di ottimismo. La sua poesia piace sia agli adulti sia ai piccoli lettori. La stessa scrittrice non ha considerato la sua creatività strettamente infantile.

volare Renata

Infanzia e gioventù della poetessa

L'ultimo giorno del gennaio 1933 in famigliaMilitari e insegnanti sono nati Renata Mucha. La biografia dello scrittore non è ancora completamente conosciuta e le informazioni sulla sua vita stanno appena cominciando a raccogliersi da fan e amici. I genitori del poeta vissero allora a Odessa. Madre - Shekhtman Alexandra Solomonovna, è nata lì nel 1913. Si è laureata all'Università di Kharkov (a quel tempo aveva un nome diverso, e negli anni sessanta passò a uno status diverso). Dopo la guerra, ha guidato una delle sedie lì. Padre del poeta - Grigory Gerasimovich Mukha, ucraino, è nato nel villaggio di Bolshie Sorochintsy, nella provincia di Poltava. Era un militare e prestava servizio a Odessa. Ha ricevuto riconoscimenti militari per la sua partecipazione alla Seconda Guerra Mondiale.

La sua prima infanzia, Renata Grigorevna trascorse aambiente multilingue. Nel cortile dove viveva la sua famiglia, si potevano incontrare ebrei, tedeschi, greci, russi e ucraini. Forse questo ha contribuito allo sviluppo dell'enorme interesse del poeta per le lingue straniere.

poesia di volare pirata

Quando Renate aveva 5 anni, i suoi genitori divorziarono. La ragazza rimase per vivere con sua madre.

Durante la guerra la famiglia si trasferì a Tashkent. E mio padre va al fronte. C'è un ricordo toccante parafrasato scrittore Marina Boroditskaya quanto poco Renata è riuscito a prendere con voi quando vi muovete 2 libri: "Taras Bulba" e "Le avventure di Karik e Valya" che ha imparato a memoria, che si trova sotto il letto durante l'evacuazione. Erano il suo tesoro e la sua salvezza in un momento difficile.

Nel 1944 Mukha Renata Grigorievna tornò a Kharkov, dove si laureò al 116 ° ginnasio femminile. La domanda di entrare nell'istituto cominciò a essere risolta.

A quel tempo lo scrittore era già fluenteTedesco, conoscevo lo yiddish e un po 'di francese (studiato a scuola). La giovane Renata ha scelto l'ammissione all'Università di Kharkov (dipartimento di inglese, facoltà di lingue straniere) per l'ammissione, che è riuscita a laurearsi con successo, rimanendovi come assistente professore di filologia inglese. Negli anni Cinquanta, sotto lo pseudonimo di Natasha, ha anche condotto un programma sulla televisione di Kharkov per studiare l'inglese.

 poesie sui bambini

Metodi di studio della lingua - "Fiaba inglese"

Dopo la laurea presso l'Università di Renata MuchaGrigorievna ha difeso il suo dottorato e ha scritto circa 40 articoli scientifici. Ha inventato un metodo originale per imparare l'inglese - "Fiaba inglese". La sua essenza sta nell'apprendimento attraverso fiabe, storie magiche e divertenti - tutto ciò che delizia lo studente e causa il suo interesse. I criteri per scegliere le storie per le lezioni sono:

  • un linguaggio naturale, memorabile e ritmato;
  • 70-75% delle parole conosciute dallo studente per non essere distratto dalla narrazione, spiegando nuove espressioni;
  • presenza di molte ripetizioni;
  • presenza di dialoghi con brevi repliche;
  • dinamismo (preferenza per l'azione prima della descrizione);
  • la presenza di un poema o di una canzone, in base al quale puoi fare esercizi fisici;
  • testo non troppo lungo della storia, che può essere completato in una lezione;
  • testi non troppo arcaici (è meglio usare testi moderni con immagini).

In questa tecnica, è molto importante non leggere la storia, ma pronunciarla con il coinvolgimento degli studenti nel processo di dialogo.

Dal 1990 Mukha Renata Grigorievna ha parlato molto dei suoi metodi in Inghilterra, Germania, Stati Uniti. E la lingua russa è stata favolosa in questi casi.

Le prime poesie

La mosca Renata Georgievna non ha scritto poesie né durante la sua infanzia né durante la sua giovinezza. Il primo poema che è diventato famoso è la storia dello sfortunato orrore che la vespa è stata morsa da.

volare Renata G.

Questo piccolo capolavoro degli anni '60 ha ascoltato VadimLevin, allora già famoso poeta per bambini. Ha appreso che l'autore del testo è un professore presso il Dipartimento di filologia inglese. Successivamente, queste persone hanno un enorme tandem. Hanno ripetutamente rilasciato raccolte congiunte di poesie, ammettendo che lavorano molto bene insieme.

L'output della raccolta di poesie

Coautore della prima raccolta di poesie RenataGrigorievna è Nina Voronel. Ha visto la luce nel 1968 nella casa editrice "Kid" e si chiamava "Trouble". Le illustrazioni sono state fatte da Victor Chizhikov (il padre del famoso orso olimpico). Sfortunatamente, non c'è contenuto nel libro con l'indicazione esatta della paternità, quindi è impossibile determinare esattamente chi ha scritto cosa. La raccolta contiene 8 poesie, tra le quali: "L'uso pungeva una vespa", "A proposito di un cavallo bianco e un cavallo nero", "Difficoltà".

volo del senato

Alcune delle opere della collezione sono state trovate inedizioni successive in una forma modificata. Ad esempio, la storia del cavallo e delle galosce. Non è noto chi abbia iniziato questa storia: Vadim Levin o il suo co-autore Renate Much. Poesie riconoscibili, hanno anche girato un meraviglioso cartone animato "Il cavallo ha comprato quattro galosce".

Raccolti poesie in co-paternità

Dopo la prima raccolta di opere per quasi 25 anninon c'è un'edizione di un singolo autore di una poetessa di nome Renat Much. Le poesie sono stampati a volte in periodici: "Letterario Giornale", "Komsomolskaya Pravda", "scintilla" e anche nel giornale di Chicago, "Ku-ku".

Finalmente, nel 1993, la casa editrice "Due elefanti" pubblicò una raccolta "A proposito di uno stupido cavallo ...". In copertina compaiono 3 co-autori: Polly Cameron e il duo permanente di Levin e Mucha.

Nel 1994, la casa editrice "Prosveshchenie"è stata pubblicata una raccolta di poesie "Eccentrici". Include versi di poeti russi e traduzioni di stranieri, tra cui opere di Renata Mucha. Il compilatore era Vadim Levin.

Trasferirsi in Israele

A metà degli anni '90, lo scrittore si trasferì in Israele. Vive nella città di Beersheba e continua a insegnare inglese agli israeliani all'Università. Ben-Gurion. È interessante notare che quando era impiegata le era proibito dire agli studenti che era collegata alla Russia.

Renata Grigorievna è membro dell'Unione degli autori di lingua russa di Israele.

È valutata come insegnante e figura scientifica.

In Israele, lo scrittore ha incontrato Mark Galesnik, che la aiuta a pubblicare le raccolte dell'autore.

Nelle edizioni per tutta la vita delle poesie di Renata Mucha

  • 1998 - L'Hippopoema. La prefazione alla raccolta è stata scritta da Edward Uspensky, egli stesso un superbo scrittore di poesie sui bambini. Postfazione - Igor Guberman.
  • 2001 - la collezione "Ci sono miracoli nella vita".
  • 2002 - "I negoziati".
  • 2004 - la prima collezione, pubblicata in Russia, - "Un po 'sul polpo". Questo libro è raccomandato dall'Associazione Biblioteca Russa per la lettura ai bambini.
  • 2005 - "Una volta, e forse due volte".
  • 2006 - "Non sto dormendo qui" con i disegni di Tatyana Plotnikova.
  • 2008 - "Wiki-Veki-Voki" - una raccolta di canzoni di Vladimir Zhivov su poesie sui bambini.
  • 2009 - "Between Us" - l'ultima raccolta, pubblicata durante la vita della poetessa.
    Renata fly lullaby

I lettori di Renata Flies oggi

Renata Grigorievna è morta nel 2009. I suoi libri vengono pubblicati ancora e ancora, continuando a soddisfare adulti e bambini in diverse parti del mondo. Tra le raccomandazioni per la lettura di giovani madri, il nome Renata Mucha sembra sempre entusiasta. "Ninna nanna" e altre sue poesie sono messe in musica da Sergei Nikitin.

Vorrei concludere le parole di Evgenij Evtushenko: "Piccolo, ma grande poeta Renata Fly è degno delle sue poesie non solo sono inclusi in antologie scolastiche, ma anche accompagnato dalla vita di tutti noi, anche un ingrigimento, l'invecchiamento, ma non l'anima, perché questi versi che non permetterà".

</ p>