Non è un segreto per nessuno che il sangue di una persona possaappartiene a uno dei quattro gruppi. Sono geneticamente determinati e posti nella quinta settimana di sviluppo dell'embrione, dopodiché non cambiano nel corso della vita. Questa divisione è basata sulla presenza di antigeni e anticorpi nel sangue. La loro combinazione e correlazione determina il gruppo di sangue umano. Nel determinare il gruppo sanguigno, viene presa in considerazione la presenza di antigeni (A e B) e di anticorpi (alfa e beta). Il più comune è il primo gruppo sanguigno, che è anche universale, vale a dire adatto a tutti con trasfusioni. Ma più recentemente il Ministero della Salute della Federazione Russa ha proibito di fare una trasfusione, se i gruppi non coincidono. Quindi, la condizione di identità per la possibilità di trasfusione dovrebbe essere rispettata, nonostante l'universalità del sangue del primo gruppo.

primo gruppo sanguigno negativo
Inoltre, il sangue umano ha questocaratteristica, come il fattore Rh. Può essere negativo e positivo. Rhesus è una proteina presente sulla superficie dei globuli rossi. Il gruppo sanguigno negativo si distingue per la mancanza di proteine, che in nessun caso è una patologia. È solo una caratteristica del sangue. Il sangue Rhesus-positivo, al contrario, ha questa proteina nella sua composizione. È molto importante prendere in considerazione il fattore Rh per la trasfusione di sangue. Ad esempio, se il paziente ha il primo gruppo sanguigno negativo, non può essere trasfuso con il primo Rh-positivo. Questo è pieno di conflitti Rh, che possono solo esacerbare le condizioni del paziente e non aiutarlo. E persino portare a morte. Dato che le persone Rhesus negative sul pianeta sono solo circa il 15%, tra queste il primo gruppo sanguigno negativo è raro.

il primo gruppo sanguigno negativo è raro

Per la trasfusione, è preferibile utilizzare il sangue dei parenti più prossimi, poiché si avvicina di più alla composizione, specialmente quando si tratta del primo gruppo negativo raro.

Il corso di gravidanza e parto nelle donne.

C'è una possibilità che il primo gruppo negativoil sangue può causare alcuni problemi alle donne durante la gravidanza. Ciò è dovuto al verificarsi di conflitti Rh dovuti a rhesus positivi nel feto. Ma questo è possibile solo con un fattore Rh positivo nel padre del bambino, che è stato ereditato e bambino. Ma in questi casi, la medicina moderna è in grado di farcela. È importante solo passare tutte le procedure necessarie in tempo. Se il padre del bambino ha anche un fattore Rh negativo, allora il corso della gravidanza non sarà diverso dalle madri Rh-positive. Altrimenti, il primo gruppo sanguigno negativo non ha controindicazioni per la gravidanza e il parto. Sarà anche bene se uno dei parenti con lo stesso sangue sarà "vigile" in caso di grande perdita di sangue nella madre per poter rapidamente consegnare il sangue necessario oi suoi elementi.

gruppo sanguigno negativo

Per ogni persona è importante conoscere il tuo grupposangue e rhesus per informare i medici se necessario. Alcuni addirittura fanno un segno speciale nel passaporto, il che aiuta a evitare perdite di tempo nello svolgimento di analisi in situazioni di emergenza.

</ p>